La quinta stagione di Game of Thrones, Il Trono di Spade, si è chiusa con un colpo di scena, che ha stupito gli spettatori della serie tv, mentre i lettori dei romanzi di George R.R. Martin, già sapevano quale sarebbe stato il destino di Jon Snow, uno dei personaggi più amati delle Cronache Di Ghiaccio e di fuoco.

Il personaggio interpretato da Kit Harington è stato ferito dai Guardiani della Notte, che hanno così delegittimato il loro leader. L’ultima scena vedeva Jon Snow riverso nella neve e nel suo sangue.

Jon Snow è morto?

In tanti lo hanno pensato e ci si preparava ad una stagione 6 de Il Trono di Spade senza il figlio adulterino di Ned Stark. Invece, dopo le prime indiscrezioni trapelate dal set, si è fatta avanti la speranza che il destino del personaggio non fosse segnato. Infine, alla luce di alcune rivelazioni fatte proprio da Harington in un’intervista tradotta dall’olandese da un utente Reddit, si è capito chiaramente che Jon Snow è vivo:

Ho dovuto dire di no a diverse parti fantastiche per via del mio impegno con Game of Thrones. Lo show è una lama a doppio taglio per me: gli devo tantissimo, ma mi ha prosciugato quasi del tutto. Be’, cerco di non pensarci troppo. La cosa importante è che io sappia esattamente per quanto altro tempo sono sotto contratto e nel frattempo…”

A questo punto il reporter ha tentato di far rivelare qualcosa di più sostanzioso, chiedendo per quante stagioni Kit sarà impegnato con Game of Thrones, ma l’attore non è cascato nel tranello:

Bel tentativo. Non posso parlarne. Ma diciamo che Game of Thrones resterà parte della mia vita per un altro po’ e probabilmente avrò più di trent’anni quando avrò finito”.

Le parole dell’attore che dà il volto a Jon Snow sono chiare, non saranno dei cristallini spoiler, ma non può non venire in mente che, se l’attore è ancora impegnato nella serie, il personaggio è vivo e vegeto.